Il mio nuovo laptop: Acer Aspire One A150

Colto da un attacco di psicosi maniacale da aggiornamento coatto, deciso a installare la versione 3 del browser, ecco la strada che ho seguito:

wget http://mirror2.mirrors.tds.net/pub/mozilla.org/firefox/releases/3.0.4/linux-i686/it/firefox-3.0.4.tar.bz2 sudo tar -jvxf firefox-3.1b1.tar.bz2 --directory /opt sudo chown user -R /opt/firefox

Vi avviso: io sono tornato alla versione precedente.

Installazione della versione aggiornata di Java

Il plugin di Firefox installato di base non consente di visualizzare correttamente le applet. Per risolvere il problema si può installare la versione proprietaria della Sun. Digitate:

wget -O jre-6u10.rpm.bin http://javadl.sun.com/webapps/download/AutoDL?BundleId=25050 sudo bash jre-6u10.rpm.bin

Per selezionare la JVM e i plugin predefiniti del sistema, digitate:

sudo update-alternatives --install \ /usr/bin/java java /usr/java/latest/bin/java 20000 sudo update-alternatives --install \ /usr/lib/mozilla/plugins/libjavaplugin.so libjavaplugin.so \ /usr/java/latest/plugin/i386/ns7/libjavaplugin_oji.so 20000 sudo update-alternatives --auto java sudo update-alternatives --auto libjavaplugin.so

Per verificare che l’installazione del plugin sia andata a buon fine, riavviare Firefox e visitare questo sito.

Installazione delle altre applicazioni reperibili dal sito dell’Acer

Nell’archivio FTP del produttore si possono trovare numerose applicazioni pronte per essere velocemente installate, basta scaricare e decomprimere il file .zip e fare clic due volte sullo script, con estensione .sh.

Un discorso a parte lo merita VLC. L’Acer fornisce una versione castrata del famoso player multimediale: a causa di restrizioni legali, dal pacchetto sono stati rimossi la strangrande maggioranza dei codec, rendendo così inutile l’utilizzo dello stesso player.

Per risolvere il problema adottiamo un metodo paraculo: scarichiamo il pacchetto fornito dall’Acer e decomprimiamolo con

cd ~/Downloads wget ftp://ftp.acer-euro.com/netbook/aspire_one_150/linux/application/vlc.sh.zip unzip vlc.sh.zip

Procediamo all’installazione nel modo usuale:

./vlc.sh

Lo script avviato contiene un’istruzione che rimuove i codec installati dal pacchetto, per re-installarli è sufficiente digitare:

./vlc.sh --noexec --keep cd vlc ./vlc.sh --noexec --keep cd vlc rpm -i --replacepkgs vlc-core-0.8.6i-1.lvn8.i386.rpm

Terminata la procedura riavviare VLC e i codec saranno tutti disponibili.

Mounting automatico dei drive esterni

L’automounting dei drive USB esterni mi ha causato non poche noie, per risolvere tutti gli eventuali problemi che potrete incontrare basta apportare una piccola modifica a /usr/bin/xfcepost. Aprite una finestra di terminale e digitate:

sudo mousepad /usr/bin/xfcepost

Inserite l’istruzione killall Thunar prima di sleep 10, come nel seguente esempio:

if [ "X${halpid}" != "X" ]; then

killall Thunar

sleep 10

Al prossimo riavvio, l’automount tornerà a funzionare correttamente.

Conclusioni

Mi piace, oh sì! quanto mi piace! Non desideravo di meglio!

Ora sono alla ricerca di un paio di penne USB da qualche Gigabyte, in modo da potervi installare su una il software per il ripristino del sistema e sull’altra Ubuntu 8.10. Vi farò sapere.

Link utili

  • The road to Elysium – Acer Aspire One Tips and Tricks
  • Page 3 of 4 | Previous page | Next page