Il mio nuovo laptop: Acer Aspire One A150

  • navigare il web
  • leggere la posta
  • produrre e stampare documenti di vario genere
  • cazzeggiare con gli amici attraverso svariati servizi di messaggistica

Ecco una schermata di come appare il desktop all’avvio:

La scrivania è stata divisa in quattro aree fondamentali, fra le applicazioni installate di default spiccano Firefox 2 (con relativi plugin), il client di messaggistica multiprocollo Acer IM e la suite OpenOffice.org 2.3. Insomma, se ciò che desiderate è uno strumento pronto per essere utilizzato fin dal primo avvio, l’Acer Aspire One fa al caso vostro.

Come avrete notato, le versioni dei programmi forniti di base non sono proprio le più aggiornate e, in generale, la dotazione di software contiene il necessario per lavorare, ma può risultare insufficiente per chi desidera sfruttare tutte le potenzialità della macchina.

Dunque, il primo passo per una personalizzazione del’ambiente grafico consiste nell’abilitazione della comparsa del menù di sistema al clic destro:

  • Premere Alt+F2 e digitare xfce-setting-show nella finestra di dialogo che compare.
  • Fare clic su «Desktop».
  • Nella scheda «Behaviour» mettere il segno di spunta sull’opzione «Show desktop menu on right click».
  • Una volta chiuse tutte le finestre, fare clic con il tasto destro sullo sfondo del desktop, dovrebbe comparire il menù delle applicazioni.

Ora sarà possibile installare nuove applicazioni con il gestore di pacchetti di Fedora, presente in Sistema -> Aggiungi/Rimuovi Software.

Aggiungere icone al pannello

Premere Alt+F2 e digitare:

xfce4-panel -a

Per aggiungere un’applet al pannello basta trascinarla nella posizione desiderata; per rimuovere un’applet è sufficiente fare l’operazione inversa.

Aggiungere icone sulla scrivania

Le impostazioni riguardanti la scrivania e le icone presenti su di essa si trovano nel file ~/.config/xfce4/desktop/group-app.xml. Per aggiungere un lanciatore a quelli già presenti basta aggiungere una riga relativa al lanciatore, assegnargli un numero di sequenza, dunque salvare e riavviare.

Cambiare lo sfondo e il tema grafico

Tasto destro sulla scrivania, dunque selezionate Impostazioni -> Gestore delle impostazioni.

Abilitazione di Compiz

Ebbene sì, è possibile abilitare gli effetti visivi! Ci sono ben due metodi (mutex) per farlo: il primo prevede l’inserimento di compiz-manager fra i programmi eseguiti automaticamente all’avvio, il secondo invece consiste nella sostituzione del gestore delle finestre predefinito.

Aggiungere Compiz all’autostart

Aprite una finestra di terminale (tasto destro sullo sfondo, clic su «Terminale») e digitate:

cd ~/.config/autostart cp acer-taskqueue.desktop compiz-manager.desktop vi compiz-manager.desktop

Modificate il file come nel seguente esempio:

[Desktop Entry] Encoding=UTF-8 Version=0.9.4 Type=Application Name=CompizManager Comment=Compiz Exec=/usr/bin/compiz-manager StartupNotify=false Terminal=false Hidden=false

Riavviare il sistema per applicare le modifiche.

Impostare Compiz come gestore predefinito

Questo metodo vi consentirà di avviare compiz-manager in sostituzione del gestore di default xfwm4, velocizzando ulteriormente l’avvio. Aprire un terminale e digitare:

sudo cp /etc/xdg/xfce4-session/xfce4-session.rc /etc/xdg/xfce4-session/xfce4-session.rc.orig sudo vi /etc/xdg/xfce4-session/xfce4-session.rc

Sostituire la riga

Client1_Command=xfwm4

con

Client1_Command=compiz-manager

Salvare e chiudere l’editor. Al prossimo riavvio Compiz sarà il vostro gestore di finestre predefinito.

Se desiderate modificare il tema di Emerald, il gestore di finestre di Compiz, basta accedere al menù di sistema con il tasto destro e andare su Impostazioni -> Emerald Theme Manager.

Installare Firefox 3

La domanda è: perchè sostituire Firefox 2 con la nuova versione dato che, almeno in termini di prestazioni, non sono nemmeno paragonabili?

Page 2 of 4 | Previous page | Next page