Netbook Remix su penna USB, come remixare l’Acer Aspire One con Ubuntu 8.10 «Intrepid Ibex»

Gli ingredienti:

  • una penna USB con una capienza minima di 1 GiB (come spesso accade, le dimensioni sono direttamente proporzionali al piacere che si desidera provare);
  • un live CD di Ubuntu 8.10 «Intrepid Ibex» e/o un computer con un sistema desktop già pronto e installato; nel caso si possieda solo il secondo, scaricare l’immagine del CD da qui;
  • una connessione cablata;
  • un pizzico di pazienza.

Preparazione dell’unità USB

Se avete un sistema con Ubuntu già installato, avviatelo; in alternativa, procedete al boot con il CD inserito nel lettore.

Subito dopo l’avvio di GNOME, inserite la periferica in una porta USB libera e seguite la procedura.

Avviare usb-creator:

Specificare il percorso dell’immagine .ISO scaricata in precedenza e le dimensioni dello spazio riservato al filesystem in lettura/scrittura:

Fare clic su «Make startup disk» e attendere che l’applicazione svolga tutte le operazioni:


Terminato il processo, smontate e estraete il dispositivo, dunque inseritelo nell’Acer Aspire One e avviate il portatile, senza dimenticarvi di premere «F12» all’avvio e di selezionare, nel successivo menù, la penna USB come periferica di boot.

Il primo avvio non si dimentica mai!

Il boot del sistema è spaventosamente più lento di quello di Linpus, d’altronde:

  1. il root filesystem si trova sulla penna e i tempi di accesso di una periferica USB sono molto più alti rispetto a un normale disco fisso;
  2. Linpus è ottimizzata per l’Aspire One, Ubuntu no.

Subito dopo l’avvio di GNOME, configurate la connessione di rete con Network Manager dunque fate clic su Sistema -> Amministrazione -> Sorgenti software. Abilitate universe e multiverse, quindi aggiungete questo repository:

deb http://ppa.launchpad.net/netbook-remix-team/ubuntu intrepid main

Aggiornare la lista dei pacchetti con il solito:

sudo apt-get update

Ora si può procedere all’aggiornamento del sistema, ma attenzione: NON AGGIORNATE IL KERNEL, altrimenti risulterà impossibile installare i driver per la wireless, per il momento abbiate cura di aggiornare metacity e tutti gli altri pacchetti correlati.

Abilitare la periferica di rete Wi-Fi

Al fine di rendere funzionante la scheda wireless, digitate ciò che segue:

sudo apt-get install linux-backports-modules-intrepid

Se avete seguito le mie precedenti indicazioni (quelle sottolineate e in grassetto), al prossimo riavvio per abilitare la scheda wireless sarà sufficiente andare su Sistema -> Amministrazione -> Driver hardware e, all’interno della finestra che comparirà, disabilitare il modulo in uso, selezionando al suo posto il modulo ath5k. Per caricare in automatico all’avvio il driver appena selezionato è necessario aprire il file /etc/modules con un editor di testo e aggiungere in fondo la seguente riga:

ath5k

Salvate il file e chiudere l’editor. Ora possiamo procedere con la configurazione dell’audio.

Configurare ALSA

Digitare:

sudo nano /etc/modprobe.d/alsa-base

Inserire in fondo la riga:

options snd-hda-intel model=acer

Per applicare le modifiche riavvare il sistema, oppure digitare il seguente comando:

sudo /etc/init.d/alsa-utils restart


Configurare X


La configurazione di default del server grafico farà apparire i font sproporzionati rispetto alla risoluzione standard (1024×600). Per ovviare a tale problema, aprite /etc/X11/xorg.conf con:

sudo nano /etc/X11/xorg.conf

Aggiungere ciò che segue in fondo alla sezione “Monitor”:

DisplaySize 195 113

Aggiungere la seguente riga in fondo alla sezione “Device”:

Option "NoDDC"

Salvare il file e chiudere l’editor. Riavviare X per applicare le modifiche.

Installazione di Netbook Remix e configurazione dell’ambiente grafico

La procedura è molto semplice, se avete già aggiornato metacity (come suggeritovi in precedenza) non rimane che installare una manciata di pacchetti:

sudo apt-get install go-home-applet window-picker-applet netbook-launcher maximus human-netbook-theme

Terminata l’installazione, possiamo passare all’ultima fase di questa breve guida, ovvero all’ottimizzazione di GNOME per la nuova veste grafica. Innanzitutto disabilitate gli effetti visivi facendo clic su Sistema -> Preferenze -> Aspetto e, nella finestra che compare, selezionate l’opzione «Nessuno» all’interno della scheda «Effetti visivi», quindi, nella scheda «Tema», selezionate il tema «Human Netbook». Per chiudere la finestra premere «Chiudi».

Ora andate su Sistema -> Preferenze -> Sessioni e in «Programmi d’avvio» fate clic su «Aggiungi»: è necessario aggiungere all’avvio dell’ambiente grafico i seguenti comandi:

  • /usr/bin/maximus
  • /usr/bin/netbook-launcher

Siamo quasi giunti al termine, facciamo solo un altro piccolo sforzo per sistemare i pannelli: dopo aver eliminato il pannello inferiore, rimuovere da quello superiore la barra dei menù, tutte le icone (dovrebbero essere tre: la guida in linea, Firefox e Evolution) e il selettore utente, solitamente posizionato in fondo a destra. Infine aggiungere l’applet «Home» e la «Selezione finestre».

Riavviate il sistema con:

sudo reboot

Non dimenticate di premere «F12» e di selezionare nuovamente il driver USB come periferica di avvio.

Rifatevi gli occhi ;)

Collegamenti esterni

Guida del wiki internazionale di Ubuntu

Facebook Twitter Linkedin Plusone Pinterest Email

17 pensieri su “Netbook Remix su penna USB, come remixare l’Acer Aspire One con Ubuntu 8.10 «Intrepid Ibex»

  1. Pingback: Alessio Treglia » Ubuntu 8.10 su Acer AspireOne, ecco una ISO personalizzata

  2. Ciao, ho provato questa procedura su un Aspire 5100 e non ne sono uscito. Nel senso sono riuscito a fare laprocedura per la penna USB ma all’avvio ho solo F2 per settare nel BIOS la priorità delle device nell boot. Se premo F12, anche ripetutamente, non mi porta da nessuna parte, anzi da il beep di errore.
    Nella penna c’è Ubuntu come riesco a vedere anche in Windows quando finisce di caricarlo.
    Che devo fare?

    • Non é una domanda sciocca, piuttosto sarebbe utile avere qualche informazione in più:

      – In che formato è codificato il filmato?
      – Cosa “metti sulla penna”? Ti riferisci al film o a qualche situazione derivata dall’utilizzo del sistema avviato da drive USB?
      – Che lettore multimediale usi?

      • Si , ecco qualche informazione in più . Spero di essereti d’aiuto.

        – Il formato , di solito è quello avi o dvdrip.xvid
        .
        – Sulla penna metto dei normalissimi film , scaricati da utorrent , per guardarli comodamente sul televisore .

        – Il lettore è Audiola , dvx 2025usb , lettore dvd/mpeg4

        • Ti capita sempre con tutti i filmati oppure solo con alcuni?
          Hai provato a cambiare supporto (es. masterizzando i file su un DVD)?

          È capitato anche a me di incontrare problemi simili con un lettore della DICRA, probabilmente dovuti alla ridotta compatibilità dello stesso con il formato XviD.

          Prova altri formati.

      • Non con tutti , ma spesso e volentieri . Si saranno salvati 3-4 film .

        Certo , posso masterizzarli direttamente su dvd . Ma , la trovo comoda, la penna ,

        perchè posso mettere e levare i film una volta visti …..

        Grazie per la disponibilità .

  3. Pingback: ubuntu 12.04 icons

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>