Procedura di rooting per Toshiba Folio 100

Aggiornamenti:

  • 2011-05-12: Ho aggiornato la guida con le istruzioni necessarie al rooting permanente. Inoltre, ho messo a disposizione un archivio compresso contenente tutto il necessario.

Dopo aver effettuato l’aggiornamento all’ultima versione del software Toshiba vi sarà capitato di notare che il buon vecchio SuperOneClick non é più una soluzione valida per ottenere i privilegi di root.

Sul forum di xda-developers é prontamente comparso un thread che guida l’utente al ripristino di un’immagine precedente all’aggiornamento upstream al fine di aggirare il problema. Ma io, da buon malfidato, ho preferito lasciar andare e cercare una soluzione per conto mio.

Beh, eccola qui, semplice e efficace.

Si comincia installando l’Android SDK e configurando correttamente ADB per il corretto riconoscimento del Toshiba Folio 100 (una buona procedura testata su Ubuntu si trova qui). Poi si passa a scaricare e scompattare questo file.

Dopo aver smontato ogni SD dal Folio, collegato il device e abilitato la modalità di debug, bisogna spostarsi nella cartella contenente l’SDK, copiare psneuter o rageagainstthecage e tutte le utility necessarie dell’archivio compresso nella memoria interna, dunque entrare nella ADB shell. In breve:

cd ~/android-sdk-linux_86/platform-tools

./adb push rageagainstthecage /data/local/tmp

./adb push busybox /data/local/tmp/

./adb push su /data/local/tmp/

./adb push Superuser.apk /data/local/tmp/

./adb shell

Ora siamo nel device, lasciamo compiere all’exploit il suo dovere:

$ cd /data/local/tmp

$ chmod 4755 rageagainstthecage

$ ./rageagainstthecage

Riavviamo adb, montiamo il filesystem in modalità di scrittura e entriamo nuovamente nella shell:

./adb kill-server

./adb start-server

./adb remount

./adb shell

Infine, non resta che installare a manina tutti i tool che ci permetteranno di ottenere nuovamente i privilegi di root dopo il riavvio del device (la presenza del carattere cancelletto ‘#’ indica i nuovi privilegi ottenuti):

# cd /data/local/tmp

# ./busybox cp busybox /system/bin

# chmod 4755 /system/bin/busybox

# busybox cp Superuser.apk /system/app

# busybox cp su /system/bin

# chmod 4755 /system/bin/su

Se tutto é andato a buon fine, root é abilitato e funzionante.

Altrimenti, ripetere la procedura con psneuter.

Riferimenti

Page 1 of 2 | Next page