Uff

Sì, sono ancora qui.

Dopo diversi mesi, fra esami, pacchetti e disguidi tecnico-burocratico-commerciali con Netsons, questa pagina si arricchisce finalmente di un nuovo articolo che, anche se insulso, inutile e senza senso (daft è il termine esatto), rappresenta senza ombra di dubbio la poca voglia de lavorà che corrompe anima e animus, fondamentali e indissolubili componenti del mio spirito.

Ho delle interessanti novità, presto vi riasumerò questi ultimi mesi di sviluppo.

Ma ora torno sul divano, attendendo i risultati.

A buon intenditore…

In riferimento a questo: a me l’idea piace.

Osservo decine di patch al giorno, ri-scrivo, documento e correggo codice (mio e di altri) di continuo, sia per lavoro che per diletto e, credetemi, di porcate ne vedo davvero tante. Questa può anche contenere degli errori, ma respingerla così mi è sembrato davvero eccessivo.

Perciò, questo post interamente dedicato al reject sopra citato mi sembra celare una bella dose di invidia, ma non solo.

Voglio provare a capire meglio, perciò parto da una mia interpretazione:

$divinita_di_turno_a_cui_leccare_il_culo = "Andrea Cimitan"

Inoltre, ricordo che tempo fa $divinita_di_turno_a_cui_leccare_il_culo pensò bene di sputtanare il nostro caro pollocotto proprio per un’idea simile, perciò penso che l’articolo in questione rappresenti per quest’ultimo una buona occasione per “fare la pace” con il creatore di Murrine [¹].

[1] Sufficientemente elogiato per il suo lavoro (forse anche troppo), ho avuto a che fare con lui qualche tempo in merito ai lavori di traduzione di GNOME Do.

Brematuro, ma antani per due

Eccovi serviti:

Il primo sintetizzatore portatile fu un dispositivo inventato negli anni Venti da Leon Theremin. Il theremin è costituito da due antenne che creano un circuito audio che può essere modulato muovendo una mano tra di esse, una per controllare il volume e l’altra per l’altezza. Brian Wilson ha utilizzato un theremin per creare quei suoni ultraterreni nella canzone «Good Vibrations»

(Ben Milstead, Home Recording – Guida completa)

Su, bambini fatelo anche voi, ecco le istruzioni:

  • Prendete il libro a voi più vicino e apritelo a pagina 56.
  • Trovate la quinta frase (o periodo).
  • Scrivetela nel vostro blog assieme a queste istruzioni.
  • Prendete il libro più vicino! Non quello più bello o quello intellettuale!

And the winner is…

Sono lieto di annunciare i vincitori del gioco proposto nel mio ultimo articolo: complimenti a TheSgrash e clhona per aver trovato il Fottuto Errore!

La Giuria ha inoltre deciso di assegnare il Premio speciale per la risposta più completa a Luca Ferretti!

E ora tutti al mare! [¹]

[1] Invito riservato a tutti i membri attivi del team ubuntu-rome.

Che schiava di Roma

Vista la politica editoriale recentemente approvata dal Consiglio della Comunità Italiana di Ubuntu, mi preme specificare che questo articolo non tratta di politica, nè di sport.

Con questo articolo voglio inaugurare una nuova rubrica del mio blog, interamente dedicata alle attività ludiche! Sì, avete capito bene: ogni puntata vi verranno proposti nuovi divertenti giochi e vi prometto che ne vedrete di belle!

Poichè cercherò di conquistare più lettori possibili, i passatempi qui pubblicati apparterranno ogni volta a un genere diverso; avrete la possibilità di partecipare ad avvincenti giochi di ruolo (sia single che multi player), intriganti rompicapo, complicati strategy game, infiniti puzzle… insomma: ne avrete per tutti i gusti!

Continua a leggere