La beta è servita!

Qui le immagini dei CD, e qui altre informazioni (aggiornamento, bug noti, etc).

Per chiunque sia interessato a effettuare le procedure di test sulle ISO: é cosa buona riportare i risultati su iso testing tracker.

Vi ricordo che si tratta di una versione non ancora stabile, è probabile che vi siano ancora bug non risolti e vi consiglio di non installarla/non effettuare l’avanzamento su sistemi di produzione.

Ubuntu 9.04 Netbook Remix, testiamo l’immagine

Da Ubuntu 9.04 «Jaunty Jackalope» verrà resa disponibile un’immagine dedicata alla famosa variante per netbook,  contenente tutte le personalizzazioni del desktop (già installate di default), che consentirà di  utilizzare il sistema in versione Live o procedere alla sua installazione.

Ecco uno screenshot:

La futura Ubuntu 9.04 «Jaunty Jackalope», remixata per i netbook

Come potete vedere, ora è disponibile anche un semplice tool per passare dalla vista netbook a quella standard desktop e viceversa.

Per provare sul proprio netbook la futura Ubuntu, basta scaricare la daily snapshot da questo indirizzo e…

“E poi?? Come lo masterizzo un file .img??”

Il formato dell’immagine di Netbook Remix è differente dal tradizionale .iso, utilizzato per le immagini dei CD, e fu scelto proprio per facilitare la scrittura della stessa sulle periferiche USB (nello stesso formato vengono per altro distribuite le immagini di Ubuntu-MID, un’altra variante dedicata ai dispositivi mobili basati su processori Intel Atom).

Una volta scaricato il sopracitato file nella propria Home, per creare una pendrive avviabile sarà sufficiente collegarla a una porta, aprire un terminale e digitare ciò che segue:

sudo dd if=~/jaunty-netbook-remix-i386.img of=/dev/sdb bs=1024

Fate attenzione a sostituire /dev/sdb con il device corretto relativo alla stessa pendrive, in caso di errori potreste bruciare uno degli altri dischi installati sul sistema!

Concludo con una dritta per i possessori di un Acer Aspire One: all’avvio del sistema la connessione senza fili sarà inutilizzabile, per poterla utilizzare è sufficiente aprire un terminale e digitare il seguente comando:

sudo rmmod acer_wmi

Ulteriori risorse

AspireOne, passare dall’Acer desktop alla vista standard di Xfce

Ci voleva!

Con questo semplice tool ora è possibile effettuare lo switch dalla vista di default di Linpus a quella standard di Xfce con un semplice clic del mouse.

Prima di tutto, scaricate il file:

Download desktop-switch-0.3-1.i386.rpm.gz

Quindi aprite una finestra di terminale e digitate:


cd ~/Downloads
gunzip desktop-switch-0.3-1.i386.rpm.gz
sudo rpm -i desktop-switch-0.3-1.i386.rpm

Dovrebbe comparire una nuova applet nel pannello in basso, proprio accanto all’icona Home, facendo clic su di essa assisterete a una rivoluzione del desktop: niente più barra di ricerca nè macro sezioni, il look sarà quello della vista classica di Xfce.

Nel caso riscontriate qualche problema particolare, potete postare i vostri interrogativi e le richieste nel thread aperto dall’autore del pacchetto in questione.

Karmic Koala, pronta la scaletta di rilascio sul wiki italiano

Eccola qui.

Invito tutti i traduttori a dare un’occhiata alle seguenti pagine, sono fresche di creazione e necessitano di essere tradotte (non abbiate paura, sono davvero poca roba):

Per mancanza di tempo non sono riuscito a portare a termine tutto il lavoro di importazione dal wiki internazionale (traduzione compresa), insomma: confido in voi!

Pronto per voi l’erede di GFloppy: GNOME Format

Ecco una schermata:

L’applicazione sarà disponibile da Ubuntu 9.04 «Jaunty Jackalope», purtroppo non è facilmente backportabile sulle versioni precedenti (compresa l’attuale intrepida) poichè è stata sviluppata con una versione recente di Vala (sì, so che non sapete cosa sia, ma fa niente: dategli tempo, in futuro ne sentirete parlare con maggiore frequenza).

Quasi dimenticavo: urgono traduttori.

Annuncio su jaunty-changes.

A buon intenditore…

In riferimento a questo: a me l’idea piace.

Osservo decine di patch al giorno, ri-scrivo, documento e correggo codice (mio e di altri) di continuo, sia per lavoro che per diletto e, credetemi, di porcate ne vedo davvero tante. Questa può anche contenere degli errori, ma respingerla così mi è sembrato davvero eccessivo.

Perciò, questo post interamente dedicato al reject sopra citato mi sembra celare una bella dose di invidia, ma non solo.

Voglio provare a capire meglio, perciò parto da una mia interpretazione:

$divinita_di_turno_a_cui_leccare_il_culo = "Andrea Cimitan"

Inoltre, ricordo che tempo fa $divinita_di_turno_a_cui_leccare_il_culo pensò bene di sputtanare il nostro caro pollocotto proprio per un’idea simile, perciò penso che l’articolo in questione rappresenti per quest’ultimo una buona occasione per “fare la pace” con il creatore di Murrine [¹].

[1] Sufficientemente elogiato per il suo lavoro (forse anche troppo), ho avuto a che fare con lui qualche tempo in merito ai lavori di traduzione di GNOME Do.