Bits from the Debian Multimedia team

Questo breve aggiornamento sullo stato dei lavori é stato pubblicato nella mailing list Debian Devel Announce, quella che segue é una mia traduzione per i lettori di lingua italiana.


Molte cose sono successe nel mondo di Debian Multimedia durante il ciclo di sviluppo di Squeeze, perciò pensavamo fosse giusto fornire un aggiornamento sulla situazione attuale all’interno del team.

Chi siamo

Originariamente vi erano due team impegnati nella multimedialità: Debian Multimedia e Debian Multimedia Packages. Ci teniamo a far notare che nessuno di essi è legato al sito esterno debian-multimedia.org, mantenuto da Christian Marillat e che fornisce pacchetti che introducono conflitti e problemi con le applicazioni FFmpeg-based (come mplayer e VLC) presenti in Debian Squeeze.

Al fine di evitare un’inutile duplicazione del lavoro, a fine 2008 entrambi i team sono stati riunificati nel team Debian Multimedia Maintainers. Da allora, moltissimo lavoro è stato svolto e questo testo vuole fornire un breve riassunto delle nostre attività.

Software multimediale di largo consumo per Debian

Quello che segue é un breve elenco dei software dedicati alla riproduzione del materiale audiovisivo che saranno disponibili in Debian Squeeze:

  • FFmpeg 0.5.2, in una versione finalmente ricca di tanti codec precedentemente ritenuti non conformi alle Linee guida per il Software Libero (un infinito grazie va al nostro project leader Stefano Zacchiroli per tutto il supporto fornito). Gli unici esclusi rimangono ancora i codec per MP3 e H.264.
  • mplayer 1.0rc3, finalmente dotato di mencoder.
  • VLC 1.1.3.
  • Accelerazione hardware VDPAU in FFmpeg e mplayer (sono richiesti feedback e commenti).
  • Guayadeque 0.2.5
  • gmusicbrowser 1.0.2

Quello che segue, invece, é un breve elenco dei software che non faranno parte di Squeeze:

  • FFmpeg 0.6, disponibile in experimental.
  • Accelerazione hardware VA-API. In experimental sono disponibili pacchetti forniti di tale feature per il supporto di hardware Intel.

Software per la produzione multimediale

Quello che segue é un breve elenco dei software dedicati per la produzione multimediale che saranno disponibili nella prossima versione stabile di Debian.

  • Ardour 2.8
  • Audacity 1.3.12
  • Composite 0.006
  • Csound 5.12. È disponibile anche l’interfaccia grafica QuteCsound.
  • FluidSynth 1.1.1
  • Hydrogen 0.9.4.1
  • Internet DJ Console 0.8.3
  • Jokosher 0.11.5
  • LiVES 1.3.4
  • mhWaveEdit 1.4.20
  • morituri 0.1.1
  • QTractor 0.4.6
  • Rosegarden 10.04.2
  • SooperLooper 1.6.14
  • Traverso 0.49.1
  • X Jack Video Monitor 0.4.13
  • Yoshimi 0.058.1

Inoltre, saranno disponibili le seguenti piattaforme e framework:

  • JACK versioni 0.118 e 1.9.6 (quindi, jackd1 and jackd2), con la possibilità di scelta fra le due possibili versioni.
  • Supporto LV2, numerosi plugin sono già disponibili e pronti per essere utilizzati con applicazioni come Ardour.
  • I plugin LADSPA sono tutt’ora supportati.
  • DSSI 1.0.0, con numerosi plugin disponibili.
  • Il supporto per le periferiche FireWire e la compatibilità con il sistema JACK vengono forniti da libffado.

La futura versione di Debian non fornirà le seguenti piattaforme e applicazioni:

  • Server JACK con supporto di sessione.
  • Ardour 3, ancora in fase di sviluppo.
  • SuperCollider. I lavori sono ancora in corso d’opera e non verranno completati prima del rilascio di Squeeze.
  • Toonloop. Il suo ingresso in Debian sid è recente e ormai é troppo tardi per garantire la qualità sufficiente per entrare a far parte del set di rilascio.
  • NASPRO, comoda liberia per lo sviluppo di plugin LV2. È già disponibile in Debian sid.
  • Mixxx: la versione 1.7 presenteva notevoli difetti e siamo fuori tempo massimo per l’inclusione della versione 1.8 nella prossima Debian stabile.

Debian Multimedia Blend

Stiamo preparando un blend dedicato alla multimedialità allo scopo di fornire una panoramica delle applicazioni multimediali disponibili in Debian. Sono già disponibili un breve elenco, per una consultazione veloce delle applicazioni, e una panoramica dettagliata, comprensiva di informazioni come lo stato delle traduzioni, popolarità e schermate di esempio per ognuna di esse. Chiunque volesse aiutarci nel migliorare il nostro lavoro, è invitato a farlo o accedendo direttamente al repository SVN o mandando un’e-mail a Andreas Tille <tille@debian.org> o alla nostra mailing list debian-multimedia@lists.debian.org. Facciamo presente che non tutte le applicazioni presenti nel sopra citato elenco sono mantenute dal team Debian Multimedia, poiché l’obiettivo é quello di fornire una panoramica su tutte le applicazioni multimediali e non solo quelle sotto la nostra responsabilità.

Per chi volesse aiutarci nella risoluzione dei bug nei pacchetti multimediali, sono disponibili sia la pagina generata automaticamente dagli strumenti Blend che la pagina del team.

Altre attività

Successivamente alla riunificazione, il team é cresciuto rapidamente: degli attuali 52 membri elencati sulla pagina di Alioth, 20 hanno fatto il loro ingresso nel 2009 e 18 nel 2010, molti dei quali sono impegnati sia nello sviluppo della pacchettizzazione che del software upstream. Anche il numero dei software è fortemente aumentato: degli attuali 205 pacchetti presenti nella nostra area del repository git, 112 sono stati introdotti per la prima volta nel 2010.

Come contattarci

Il team Debian Multimedia Maintainers può essere contattato all’indirizzo pkg-multimedia-maintainers@lists.alioth.debian.org, abbiamo inoltre deciso di riutilizzare il vecchio indirizzo debian-multimedia@lists.debian.org per le discussioni tra utenti e, più in generale, per argomenti non tecnici, perciò invitiamo chiunque sia interessato ad argomenti multimediali a iscriversi a tale lista. Consigliamo caldamente agli addetti ai lavori e agli sviluppatori interessati di iscriversi alla prima delle sopra elencate mailing list. Infine, alcuni dei membri del team si riuniscono nel canale IRC #debian-multimedia della rete OFTC.

Regards,

Alessio Treglia on behalf of the Debian Multimedia Maintainers

Karmic Koala, pronta la scaletta di rilascio sul wiki italiano

Eccola qui.

Invito tutti i traduttori a dare un’occhiata alle seguenti pagine, sono fresche di creazione e necessitano di essere tradotte (non abbiate paura, sono davvero poca roba):

Per mancanza di tempo non sono riuscito a portare a termine tutto il lavoro di importazione dal wiki internazionale (traduzione compresa), insomma: confido in voi!

Annunciata la beta di Hardy

A 34 giorni dal rilascio è arrivata la prima beta di «Hardy Heron», la nuova versione di Ubuntu.

Ubuntu 8.04 - Beta

Intanto continuano le mie attività ed ecco un paio di bug su LP:

Inoltre sono riuscito a trovare il tempo di segnalare sul sito di ALSA le varie incompatibilità del modulo snd-hda-intel con la mia scheda integrata: link al bug.

Il giro del mondo in pochi minuti con PyGTK, Glade e gettext!

Tada-aa!

Un pitone multilingua

Ci credereste se vi dicessi che il pitone qui sopra sa parlare tutte le lingue del mondo? No? Se siete così sicuri delle vostre conoscenze fino a scommetterci sopra una somma più che discreta oppure se, con i miei precedenti articoli, sono riuscito a farvi innamorare di Python, allora non potete non leggere il resto! Continua a leggere

Aperte le traduzioni per Ubuntu 8.04 «Hardy Heron»

Sono state aperte le traduzioni per Ubuntu 8.04 «Hardy Heron», i traduttori possono cominciare a lavorare fin da subito alla nuova versione. Come? Ma con Rosetta, ovviamente su Launchpad! L’annuncio potete trovarlo nel frigo.

Così, mentre il gruppo dei traduttori italiani riordina il programma di lavoro in vista dell’imminente meeting, io ho preso una decisione riguardante il sistema da utilizzare sul mio Stainer 3050: sarà una Gutsy (come si poteva immaginare) ma non a 64 bit. Continua a leggere

Ecco i nuovi traduttori italiani di Ubuntu

Nell’ultima mail della mailing list dei traduttori italiani, Milo ha reso noto l’elenco delle persone le cui richieste di join nel gruppo su Launchpad verranno approvate nel giro di un paio di giorni. Dopo un lungo periodo di praticantato, insieme alla mia richiesta verranno approvate anche quelle di:

  • Paolo Naldini
  • Mara Sorella
  • Flavia Weisghizzi
  • Sergio Zanchetta
  • Antonio Piccinno

Auguri di buon lavoro a tutti!

Ah, quasi mi dimenticavo: sempre per opera di Milo sono diventato Amministratore del wiki di Ubuntu, almeno non sarò più costretto a ricorrere agli insulti verso gli altri admin per farmi bloccare le pagine!